Cronaca

Congesi dovrà sottoporre a Sorical entro fine mese un piano di rientro

La decisione assunta dalla Sorical di sospendere le operazione di normalizzazione della fornitura idrica al consorzio Congesi, dopo l’efficace incontro con il sindaco Ugo Pugliese e la consigliere regionale Flora Sculco, è finalizzata alla definizione di un piano di rientro che deve avere le caratteristiche di sostenibilità e sensibile riduzione delle partite debitorie. Contestualmente alla definizione del Piano di rientro che Congesi dovrà sottoporre a Sorical entro fine mese, il sindaco Pugliese ha annunciato che Congesii, per come deciso dai soci del Consorzio, effettuerà il pagamento di circa 350 mila euro entro fine mese.

Sorical, nel corso della riunione:

ha chiarito che le tariffe applicate a Congesii sono quelle vigenti validate dall’Autorità per l’Energia, il Gas e il Servizio Idrico Integrato;

ha sollecitato il sindaco ad ottimizzare la distribuzione dell’acqua nell’ottica del risparmio idrico, atteso che nei prossimi mesi potrebbe accentuarsi il fenomeno della siccità, come evidenziato in un recente incontro in prefettura a Crotone, che sta colpendo i laghi della Sila e le sorgenti e i pozzi gestiti della Sorical;

ha rappresentato le difficoltà della società a finanziare, di fatto, il servizio idrico della provincia di Crotone dal quale, complessivamente, vanta crediti, molti non più esigibili, per oltre 60 milioni di euro. Il commissario Baldassare Quartararo ha illustrato al sindaco Pugliese e alla consigliere Sculco gli impegni che Sorical ha verso fornitori e istituti bancari, vincolati dal piano di ristrutturazione validato nel 2014 dal Tribunale di Catanzaro.

Sorical e Comune di Crotone torneranno a riunirsi il 28 febbraio.

Articoli correlati