Attualità

Confagricoltura Crotone, “Inaccettabile il continuo ribasso del prezzo del grano duro”

Confagricoltura Crotone, ritiene inaccettabile il continuo ribasso del prezzo del grano duro registratosi nelle ultime settimane.
Il forte calo percentuale della produzione, dovuto alla persistente siccità verificatasi nel periodo invernale, e gli aumentati consumi di farina e pasta durante il periodo di lockdown, avrebbero dovuto rappresentare elementi per dare un prezzo congruo e soprattutto stabile.
Purtroppo, – sostiene Diego Zurlo Presidente Confagricoltura Crotone – i continui ribassi danno certezza dell’arrivo di grano estero che, immesso sul mercato, falsa irrimediabilmente il prezzo della materia prima, il reddito degli agricoltori e la qualità del prodotto finito.
Il grano, nel crotonese e per tante aziende associate a Confagricoltura, è certamente il prodotto fondamentale da cui ricavare il reddito dell’intera annata agraria.
Per tale motivo, chiederemo immediatamente, alle Autorità competenti, maggiori controlli sull’intera filiera ed in particolare sul percorso commerciale e sull’utilizzo del grano estero che attraverso la dicitura “nazionalizzato” risulta altamente ingannevole per il consumatore finale.
Il grano è vita… lo è ancor di più – conclude Zurlo – per tante famiglie di agricoltori.