Cronaca

Cgil: eletta segreteria Fp area Catanzaro-Crotone-Vibo Valentia

“Il percorso unitario intrapreso con la costituzione dell’Area Vasta di Catanzaro Crotone e Vibo Valentia rafforza la nostra azione sindacale, incentrata sulla tutela dei diritti e della dignita’ dei lavoratori e sulle innovazioni che la societa’ dell’informazione richiede. Davanti abbiamo un fase delicata ma avvincente che ci proietta verso il futuro. Ci attendono sfide dinanzi alle quali dovremo saper coniugare esperienza e innovazione, al fine di cogliere e interpretare, al meglio, le istanze di cambiamento che provengono dal variegato mondo del lavoro pubblico di questa nostra rilevante realta’ territoriale della Calabria”. Lo ha detto il neo segretario generale della Fp-Cgil dell’Area Vasta di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia, Franco Grillo, aprendo l’assise sindacale chiamata a eleggere i nuovi organismi direttivi. Assise nel corso della quale e’ stato dapprima eletto Tonino Meliti, presidente del Comitato direttivo e, subito dopo, Maria Pupa, presidente dell’Assemblea generale. In segreteria sono stati, invece, eletti: Giovanna Folino Gallo, Enzo La Croce, Luciano Contartese, Rino Scicchitano e Amalia Tallarico.
“Esponenti sindacali che, guidati dal segretario Grillo, sapranno tutelare, i lavoratori anche in questa nuova dimensione organizzativa. Con l’impegno, la competenza e la passione civile che da sempre caratterizza la Cgil: la più grande organizzazione sociale del nostro Paese”, ha sottolineato nel suo intervento, Raffaele Mammoliti, segretario confederale della Cgil Area Vasta. Sul ruolo fondamentale esercitato dalla Cgil nella societa’ attuale “poiche’ mantiene fede ai propri valori e tiene alta la tensione ideale davanti a derive poco edificanti che stanno sempre piu’ caratterizzando le dinamiche politiche, sociali e lavorative”, si e’ soffermata anche Alessandra Bardari, segretaria regionale della Fp Cgil. I concetti espressi da Grillo, Mammoliti e Bardari, sono stati condivisi e rilanciati da Mauro Mastropietri, esponente dell’esecutivo nazionale della Funzione pubblica Cgil. Al termine dei lavori, l’assemblea generale ha approvato un ordine del giorno di “solidarieta’ e vicinanza” nei confronti di Mimmo Lucano, “in seguito – si legge – all’aggressivo attacco verbale, perpetrato da Forza Nuova, in vista del convegno organizzato, per il prossimo 19 gennaio, dall’Arci di Crotone”.