Attualità

Carlo Tansi replica ad Abenante su mancata fornitura di sale

Carlo Tansi, responsabile della Protezione Civile regionale replica con un post sulla sua pagina Facebook e su Wesud, al sindaco di Umbriatico Rosario Pasquale Abenante che attraverso un comunicato stampa diramato a seguito dei disagi provocati dalle abbondanti nevicate sosteneva che: “Serve maggiore cooperazione in situazioni eccezionali”. leggi articolo
Tansi da parte sua nel post replica:
Quello pervenuto dal comune di Gasperina (vedi sotto), è uno dei messaggi di ringraziamento preso a titolo d’esempio, inviati da moltissimi comuni calabresi alla Protezione Civile della Regione Calabria per aver messo a disposizione tutte le sue forze a supporto dei sindaci in occasione delle recenti nevicate.
Peccato che il sindaco del comune di Umbriatico abbia criticato la UOA che ho l’onore di dirigere per la mancata fornitura di sale. Vorrei ricordare che la protezione civile regionale aveva preavvisato tutti i sindaci della regione contestualmente alla diffusione del bollettino meteo del 4 gennaio us (vedere pagina Facebook istituzionale): in questo avviso di criticità si preannunciava ampiamente, con congruo anticipo, l’arrivo della perturbazione nevosa e si sollecitavano i sindaci a porre in essere tutte le azioni preventive per evitare disagi alla viabilità comunale che, come dispone la legge vigente, è di esclusiva competenza dei comuni e quindi dei sindaci. Tra queste azioni preventive rientra anche l’acquisto del sale che, tra l’altro, incide per poche centinaia di euro nei bilanci comunali (un quintale di sale industriale costa circa 13 euro al quintale). Consiglierei al sindaco, prima di sferrare attacchi ingiustificati alla protezione civile, di documentarsi su quali siano le sue precise responsabilità in materia.
Si sottolinea che la protezione civile regionale in occasione del recente evento nevoso, oltre ad averne dato ampio preannuncio attraverso i canali istituzionali e i media, andando ben oltre le proprie competenze, ha concretamente supportato senza soluzione di continuità molti comuni in difficoltà, attraverso la sua sala operativa (attiva 24 ore su 24, 365 giorni all’anno): ha messo a disposizione proprio personale e associazioni di volontariato di protezione civile che hanno supportato i comuni nelle operazioni di spargimento di sale ed ha fornito autobotti nelle aree interessate da rotture della rete idrica per gelo. Inoltre la protezione civile ha fornito ai comuni calabresi, in via eccezionale, 300 quintali di sale fino ad esaurimento scorte. È evidente che la protezione civile regionale non può e non deve fornire sale a tutti i comuni della Regione e non può sostituirsi alle funzioni dei comuni che DEVONO preventivamente acquistare il sale all’inizio della stagione invernale.
A tal proposito ricordo al sindaco di Umbriatico che, essendo in arrivo ulteriori manifestazioni nevose, dovrebbe preoccuparsi di far rifornimento di sale: con pochissime centinaia di euro può evitare molti disagi alla sua popolazione.
Carlo Tansi, Dirigente della Protezione Civile della Regione Calabria
– “COMUNE DI GASPERINA. Grazie ai volontari dell’Edelweiss amica per il lavoro svolto in questi giorni ed ai tanti che, con grande disponibilità e celerità, sono intervenuti per attenuare i disagi causati dal gelo e dall’abbondante nevicata. Grazie alla caserma dei Carabinieri di Gasperina ed alla Protezione Civile regionale che, in maniera vigile ed esperta, ci hanno supportati. La macchina organizzativa ha funzionato; per quel che non è stato fatto in maniera impeccabile chiediamo scusa”.