Cronaca

Carenze igieniche, i NAS chiudono le cucine di due locali nel Vibonese

Proseguono i controlli dei Carabinieri agli esercizi commerciali. A Pizzo sono due le attività passate al setaccio e per le quali sono state riscontrate diverse irregolarità: carenza di autorizzazioni, attuazione cucina senza notifica dell’autorità sanitaria e mancanza dell’attuazione delle procedure di autocontrollo; ravvisati inoltre anche reati relativi alla carenza dei requisiti igienico strutturali, mancanza dei requisiti e delle procedure di autocontrollo e mancanza della tracciabilità degli alimenti. I Carabinieri della locale stazione coadiuvati dal personale del Nas di Catanzaro e del Nil di Vibo Valentia hanno così disposto la chiusura dei laboratori cucina e comminato sanzioni amministrative per circa 10mila euro nonchè sottoposto a sequestro prodotti ittici e carne congelati.