Cultura & Spettacolo

Calabria Movie International Short Film Festival 2020, il 18 e il 19 agosto a Crotone la prima edizione per raccontare il cinema regionale nel panorama internazionale

Riceviamo e pubblichiamo

Alla sua primissima edizione il Calabria Movie International Short Film Festival si presenta al pubblico calabrese ed internazionale il 18 e 19 agosto nella città di Crotone. Grazie alla partnership con il consorzio Jobel che ha dato la possibilità al festival di svolgersi durante la Summer Invasion nella suggestiva location di Parco Pignera e del Museo di Pitagora.

Sarà una scommessa tutta nuova che mira a promuovere e far conoscere il cinema calabrese mantenendo sempre uno sguardo di curiosità al panorama internazionale.
I cortometraggi selezionati, infatti, sono opere di registi provenienti da ogni parte del mondo.
L’idea del CMFF nasce dalla volontà di creare un punto di ritrovo per appassionati del cinema ed autori che abbiano voglia di confrontarsi sull’importanza ed il cambiamento della settima arte. La mission è anche quella di avvicinare ed educare il pubblico all’audiovisivo e al valore artistico del cortometraggio come linguaggio.
Oltre che un festival cinematografico sarà un’occasione per dare spazio all’arte più in generale e creare spazi di discussione e confronto.
All’interno della programmazione è prevista, infatti, una mostra fotografica a cura di Yallers Calabria per raccontare i luoghi simbolo e le bellezze regionali. Non mancherà neppure l’occasione del confronto grazie al talk sul cinema regionale e non solo, organizzato in collaborazione con Rete Cinema Calabria.

Saranno 15 i cortometraggi in concorso. Una Grand Jury avrà il compito di designare i cortometraggi vincitori. Giuria composta da eccellenze calabresi: Davide Manca, Mauro Lamanna, i fratelli Aldo e Severino Iuliano e Alessandro Grande. Una giuria giovani dovrà, invece, conferire il premio Best Corto in Calabria.
Un premio speciale verrà consegnato all’autore che nel suo cortometraggio avrà saputo raccontare al meglio la tematica del “nostos” greco, il ritorno. Tutti premi realizzati dall’orafo scultore Antonio Affidato, altra eccellenza Calabrese.

Due serate all’insegna del cinema e dell’arte volute e organizzate dai due giovanissimi direttori artistici: Matteo Russo e Luisa Gigliotti, entrambi di origini calabresi.
Nonostante il difficile momento storico che stiamo vivendo hanno deciso di voler costruire due serate dal vivo certamente nel rispetto di tutte le norme di sicurezza da Covid-19 per incontri e proiezioni in piazza.

Clicca qui per scoprire il programma dell’evento.