Cultura & Spettacolo

Barbara Ventura vince la VI edizione del concorso Crotone in Fiore

Si è concluso con l’ennesimo successo la sesta edizione del concorso Crotone in Fiore promosso dall’omonima associazione che vuole fare emergere quel bello, troppo spesso latente, della città di Pitagora.

Un’edizione particolare quella appena conclusa caratterizzata dal Covid – 19 che non ha permesso di promuovere al meglio la manifestazione, ma non lo ha neanche impedito, i membri dell’associazione infatti, ed in particolare le più giovani, hanno mostrato un entusiasmo fuori dal comune. Non si sono fatte abbattere, non si sono fatte prendere dallo sconforto, ma con tenacia hanno organizzato il concorso facendo tutto on line. Risposta? Dire positiva è un eufemismo, è andata oltre le aspettative. Decine gli iscritti che con i loro balconi, giardini, angoli, davanzali, hanno colorato ed abbellito la città, in periodo particolarmente difficile. Sembra quasi una banalità, ma oltre a portare un po’ di bello, i fiori e le piante con i loro colori ed i loro profumi hanno portato anche un po’ di normalità in un periodo in cui niente più sembrava normale. Ogni partecipante si è iscritto e ha inviato le foto del balcone in fiore all’associazione che le ha pubblicate sulla propria pagina Facebook e poi ha aperto le votazioni.

Sono stati assegnati domenica sette giugno i premi messi a disposizione dal Vivaio Morabito (buoni spesa e piante), che da quest’anno ha sposato l’iniziativa divenendone partner importante, per i primi otto vincitori. Una partnership che proseguirà nei prossimi anni vista la disponibilità di Morabito e la qualità dei suoi prodotti.

Al primo posto si è classificata Barbara Ventura seguita poi da Danila Costantino, Noemi Liotta, Eleonora Liguori, Alessia Pignalosa, Roberto De Matteis, Ettore Montorsi e Umberto Asteriti. Questi sono quelli che hanno ottenuto il maggior numero di “mi piace” ma sono stati tutti vincitori, perché tutti hanno mandato un messaggio positivo, hanno dimostrato il proprio amore per un città, che in alcuni frangenti si presenta sciatta e insulsa, ed invece hanno dimostrato che basta poco, bastano un pò di passione per piante e fiori e un po’ d’amore il posto dove si vive per renderlo più gradevole.

Alla fine c’è un po’ di stanchezza, compensata dall’orgoglio di aver portato a termine un’edizione difficile, ma che come le altre ha dato tante soddisfazioni. Un nuovo punto di partenza, una nuova sfida per Caterina Cotroneo presidente dell’associazione Crotone in fiore che vuole fare sempre e meglio, coinvolgere maggiormente ed avere sempre più partecipanti.

Archiviata la sesta edizione però l’associazione non va certo in vacanza, ma anzi ha in cantiere nuove iniziative volte sempre alla cultura del bello. Nelle prossime settimane infatti si avranno altri “Muri di versi”, un’iniziativa che sarà poi presentata a tempo debito.