Politica

Aspettando le Royalties…, il consigliere comunale Sorgiovanni (M5S) incalza il Comune di Crotone

Riceviamo e pubblichiamo

Dopo le promesse del Sindaco Pugliese e quelle dell’Assessore Pesce, ora è il turno del vicesindaco Proto, che sabato 15 giugno si è impegnato ad inviare una richiesta di convocazione alla Regione Calabria per sollecitare un incontro e discutere della delicata questione legata all’Accordo di Programma Quadro ed alla sua ridefinizione. Tale Accordo, è il caso di rammentarlo, è stato sottoscritto nel febbraio 2017, senza il coinvolgimento dei soggetti interessati. Alla presenza di una delegazione delle marinerie di Crotone, Cirò e Le Castella, della parlamentare crotonese Elisabetta Barbuto e del consigliere comunale Ilario Sorgiovanni, il vicesindaco ha assicurato che nell’arco di pochi giorni avrebbe provveduto ad interloquire con la Regione e con i Comuni interessati per la definitiva risoluzione dell’annoso problema.

Si ricorda che dal 2014 i pescatori non ricevono più il ristoro riconosciuto a più riprese dal 1998 in poi, previsto per la ridotta attività di pesca dovuta alla presenza delle piattaforme petrolifere dell’Eni.

Due risposte al quesito posto, una della Comunità Europea, richiesta dall’europarlamentare M5s Laura Ferrara, l’altra del Ministero dello Sviluppo e delle Politiche Sociali, sollecitata dal Prefetto di Crotone Cosima Di Stani, ribadiscono il diritto a tale risarcimento, inteso non come ‘aiuto di Stato’, ma come legittimo ‘ristoro’ dovuto.

Si spera, questa volta, in un reale, anche se tardivo, interessamento da parte del Comune di Crotone, data la grave crisi di un settore che potrebbe e dovrebbe essere trainante e caratterizzante per il nostro territorio.
(foto archivio)