Attualità

Antonio Rimedio sul palco del Primo Maggio con il Crotone nel cuore

Sul palco del Primo Maggio un crotonese trapiantato a Bologna, mostra al mondo la maglia del Crotone la mostra con orgoglio al mondo.
Lui è Antonio Rimedio, fisarmonicista originario di Papanice, grande tifoso della squadra pitagoric che avevamo già ammirato nell’edizione 2015 di Sanremo in una splendida performance
Al fianco di Salvatore De Siena, anche lui di origini crotonesi e con la sciarpa del Crotone legata alla vita e bene in vista, Antonio Rimedio si è esibito con il Parto delle Nuvole Pesanti nel corso dell’importante appuntamento di Piazza San Giovanni.
Compositore, arrangiatore e polistrumentista si avvicina alla Fisarmonica quasi per caso, incuriosito da una vecchia “Paolo Soprani” del papà custodita in casa,  approcciandosi inizialmente sotto forma di gioco e di svago durante i momenti di pausa durante gli  studi accademici ma rimane cosi attratto dalle potenzialità dello strumento che ben presto diventerà una compagna di vità e fonte di ispirazione  per le sue composizioni.
Antonio, come migliaia di altri calabresi è un talento di questa terra di Calabria, un esempio di positività di cui andare fiero.
Con il Parto delle Nuvole Pesanti propongono una musica che  attinge alle radici del folklore calabrese ma i testi, quelli fanno riflettere sono chiaramente un invito a stare dalla parte giusta, quella della legalità.