Sport

All’Ezio Scida serata di festa per il Crotone che alza la coppa della promozione in A

Una stagione esaltante quella del Crotone, emozioni che si sono susseguite, di partita in partita nell’intera stagione. Sofferenza per non poter supportare dagli spalti Cordaz e compagni a causa dell’emergenza Covid. Una stagione che ha visto il Crotone meritare la massima serie, così come ricordato da Mauro Balata, dal 2017 presidente della Lega Nazionale Professionisti B del calcio italiano, nel suo intervento, ieri sera allo Stadio Ezio Scida, nel corso della cerimonia di premiazione per la promozione in A, alla presenza delle Autorità, operatori dell’informazione e ad una delegazione del tifo organizzato che ha esposto un lunghissimo striscione: “In attesa di giorni per noi migliori, grazie a chi ha onorato i nostri colori”
Al tifo organizzato il presidente Vrenna ha rivolto il suo ringraziamento, per aver fatto sentire ancora più forte il loro supporto alla squadra e alla stessa società dopo il lockdown.
Una promozione cercata e voluta dalla dirigenza che ancora una volta ha regalato gioia ad una città carica di problemi e che ritrova nel calcio e in questi colori l’orgoglio dell’appartenenza.
Una cerimonia di premiazione che ha fatto registrare la presenza dell’Arcivescovo di Matera-Irsina Mons Pino Caiazzo, che a premiato il tecnico Giovanni Stroppa. Una presenza importante per la città poiché nel cuore dei crotonesi continua ad essere l’amato Don Pino parroco di San Paolo, grande tifoso rossoblu.
Una stagione trionfale, che ha visto il Crotone conquistare la promozione diretta in Serie A, un trofeo guadagnato sul campo e fortemente voluto così come ricordato nel video trasmesso nel corso della sera.
Una promozione che, come auspicato da Balata, possa essere uno stimolo affinché tutto possa essere migliore in futuro