Attualità

Alla scoperta di Roccabernarda, quarta escursione organizzata dall’Amministrazione comunale e dall’Associazione RoccaNova

Una giornata speciale quella di domenica 9 giugno a Roccabernarda per tutti gli amanti del trekking che hanno partecipato alla quarta iniziativa escursionistica organizzata dall’Amministrazione comunale dall’assessore alla cultura Elisabetta Scavelli e dall’associazione RoccaNova presidente Antonio Pugliese.
Le facce soddisfatte e meravigliate a fine giornata dei circa 60 partecipanti provenienti da tutto il comprensorio crotonese sono la cartina di tornasole della particolarità dei luoghi visitati e dell’ottimo lavoro organizzativo di chi si è speso per questo quarto appuntamento. Un ennesimo successo imputabile alla lungimiranza degli organizzatori. Il trekking della durata di 4 ore ore, ha avuto come obiettivo quello di scoprire una parte dell’area SIC di Monte Fuscaldo completamente sconosciuta in quanto di difficile accesso e perché raggiungibile solo a piedi. I Trekker infatti hanno potuto visitare la “Vaddhi Chjana” accompagnati dalle guide Pasqualino Piro e Tommaso Iaquinta, conoscitori esperti dei luoghi visitati, per ammirare uno dei Canyon più suggestivi ed ameni che hanno origine sul versante occidentale di Monte Fuscaldo. Affascinante e grandioso, questo canyon è un abisso profondo che ci suggerisce una lettura dell’evoluzione geologica di quest’area nata milioni di anni fa dopo l’emersione dai fondali del mare. Ai partecipanti si è presentato un “libro aperto sulla storia geologica” del Marchesato, attraverso il quale è stato possibile compiere un viaggio nel tempo, in un universo incantevole e nascosto della stratigrafia e dei fossili di Monte Fuscaldo. Un canyon cesellato dall’azione millenaria di venti e corsi d’acqua dove si miscelano, ecologia, geologia, archeologia e storia, e che rappresenta un vero “scrigno” di biodiversità.
La giornata dopo l’impegno fisico si è conclusa con un momento conviviale a base di pasta “Chjina” e grigliata di carne accompagnata da ottimo vino locale. In occasione del pranzo i commensali sono stai allietati ed affascinati dai racconti della studiosa del cibo Valentina Oliveri, scrittrice e poetessa che ha deliziato gli ascoltatori con aneddoti, curiosità antropologiche e ricette a base di erbe spontanee. La giornata si è conclusa dandosi appuntamento alla prossima escursione che si svolgerà questa estate al di fuori del territorio comunale di Roccabernarda. Gli organizzatori infatti intendono far conoscere ai partecipanti le sorgenti del fiume Tacina, fiume che circa un migliaio di anni fa ha dato i natali al paese di Roccabernarda e che ritroviamo in tutti i miti fondativi di questa parte del marchesato. Un Totem ineludibile per chi è alla ricerca del “Genius loci” che si nasconde nella terra in cui affonda le sue radici.