Cronaca

Al via messa in sicurezza scuola di piano Zingari

Quasi mezzo milione di euro per la scuola dell’infanzia di Piano Zingari. L’Amministrazione comunale di Cotronei ha pubblicato il bando per i lavori di ampliamento, ristrutturazione e manutenzione straordinaria di messa in sicurezza per l’immobile della scuola dell’infanzia Piano Zingari che saranno affidati attraverso l’indizione di una gara ad evidenza pubblica. Il bando ed il relativo disciplinare è già Scuola primaria PZ 2_Ridimensionatopubblicato sia sul sito del Comune\nche su quello della Stazione unica appaltante. Nello scorso aprile il Comune aveva approvato il progetto esecutivo per un importo complessivo di €. 470.000,00 di cui €. 375.520,00 per lavori, €. 5.520,00 quali oneri previsti per i piani di sicurezza ed €. 88.960,00 per somme a disposizione dell’Amministrazione. Il finanziamento arriva dai fondi del Decreto Legge 104 del 12.09.2013, convertito con modificazioni dalla Legge 128 dell’8.11.2013, che riguarda le misure urgenti in materia di istruzione, università e ricerca, al fine di favorire interventi straordinari di ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza, adeguamento sismico, efficientamento energetico di immobili di proprietà pubblica. Il Comune di Cotronei lo scorso 10 settembre ha trasmesso alla Stazione unica appaltante gli elaborati progettuali dei lavori che saranno affidati con procedura aperta da esperirsi con aggiudicazione al prezzo più basso determinato mediante ribasso percentuale sull’elenco prezzi posto a base di gara. “Si tratta di un lavoro di enorme importanza – ha detto il sindaco Nicola Belcastro – visto che si mette mano ad una struttura fondamentale per l’edizilizia scolastica di Cotronei. Abbiamo attivato i canali giusti percotronei1 reperire un finanziamento sostanzioso che ci consentire di mettere in sicurezza e ristrutturare la scuola dell’infanzia di Piano Zingari che potrebbe diventare un fiore all’occhiello per tutta la comunità di Cotronei. Faremo in modo che i nostri bambini possano fare scuola in una struttura adeguata da tutti i punti di vista, portando nella medesima struttura sia la scuola materna che quella elementare, con conseguente riduzione di costi. Voglio ringraziare tutti gli assessori e i tecnici che hanno lavorato a questo fondamentale progetto ed ancor di più la Regione Calabria – assessorato ai Lavori pubblici che hanno ritenuto idonea la nostra proposta”.

\n