Cronaca

Al via a Torino processo San Michele

Le dichiarazioni spontanee di alcuni imputati, e una discussione sul contenuto di una telefonata in dialetto calabrese, hanno caratterizzato l’apertura del processo con rito abbreviato per l’operazione San Michele, relativa alla presenza della ‘ndrangheta nel Torinese. L’accusa riguarda dei tentativi di infiltrazione negli appalti pubblici, compresi quelli legati alla realizzazione del Tav in Valle di Susa. Fra gli episodi al vaglio dell’indagine c’è anche una estorsione alla Setup Live, una delle più importanti società italiane organizzatrici di concerti e di spettacoli. Domani, in tribunale, prenderà il via il segmento del processo che viene celebrato con il rito ordinario.