GERARDO SACCO STRISCIA
cai service
METAL CARPENTERIA

Al Parco Scolacium di Roccelletta di Borgia (CZ) standing ovation e Premio Riccio d’argento per Caetano Veloso

Pubblicato il 18 luglio 2018 alle 15:24 - di Redazione

Nella spettacolare cornice del Teatro all’aperto del millenario Parco Archeologico Scolacium di Roccelletta di Borgia, al centro della magica costa ionica catanzarese, è stato consegnato al musicista, cantautore, compositore e intellettuale brasiliano Caetano Veloso, considerato tra i più grandi cantautori del mondo,  il “Premio Riccio d’Argento“ nella sezione “I Miti della Musica Mondiale”, uno dei principali riconoscimenti di “Fatti di Musica”, il Festival del Miglior Live d’Autore nazionale e internazionale giunto alla trentaduesima edizione.

Il premio ha suggellato un concerto memorabile per la musical dal vivo e la cultura in Calabria, conclusosi con ben tre bis e la lunga standing ovation di un teatro gremito di fan arrivati da tutto il Sud. Lo straordinario successo di pubblico ed entusiasmo, ha così premiato un evento musicale storico per questa regione, frutto della co-organizzazione tra il festival residente “Armonie d’Arte” giunto alla diciottesima edizione, diretto da Chiara Giordano e, appunto, “Fatti di Musica, ideato e diretto da Ruggero Pegna.

Entrambi i festival sono stati riconosciuti dalla Regione Calabria quali “Grandi Festival Internazionali Storicizzati” per la “Valorizzazione del Sistema dei Beni Culturali e per la qualificazione e il rafforzamento dell’attuale offerta culturale e turistica presente in Calabria”.

Il premio, come tutti gli altri delle trentadue edizioni del festival, è stato realizzato dal celebre maestro orafo crotonese Gerardo Sacco. E’ il secondo anno consecutivo che il riconoscimento vola in Brasile, dopo essere stato assegnato nella scorsa edizione all’altro mito brasiliano Gilberto Gil.

Caetano Veloso, giunto sul prestigioso palcoscenico ai piedi dei resti dell’antica cattedrale Normanna con i figli Moreno, Zeca e Tom, ha incantato per oltre due ore, sfoderando tutti i suoi successi planetari, la sua simpatia, l’infinita poesia delle sue canzoni e un’eleganza inimitabile. Per la stella di Santo Amaro  di Bahia, è stata la prima volta in questa regione e l’unica tappa al Sud delle sole 4 date italiane del nuovo tour mondiale “Ofertorio”. Bravi e applauditissimi anche Moreno, Zeca e Tom, con Moreno in particolare che ha rubato la scena più volte, improvvisando curiosi siparietti con il celeberrimo padre e i suoi due fratelli.

Il concerto è iniziato alle 22.15, presentato da Max De Tomassi di Rai Radio1, già conduttore di Brasil e tra i più grandi esperti e conoscitori della musica e della cultura brasiliane, che ha anche realizzato uno speciale che sarà trasmesso nelle prossime settimane su Radio1.

Da “Um canto de afoxé para o Bloco do Ilê” a “O Leãozinho” e “Reconvexo”, Veloso ha regalato tutte le perle della sua colossale discografia che ha contaminato artisti di tutto il mondo. Alla fine di un repertorio colto e popolare, ha trovato spazio anche un sentito omaggio a Napoli con una suadente versione di Luna Caprese. Veloso non è solamente un compositore, cantante, chitarrista, ma anche uno scrittore e politico, al punto da rappresentare un crocevia intellettuale obbligato per capire a fondo la storia del Brasile. Il New York Times lo ha incluso tra “i più grandi cantautori del secolo”, mentre Jason Manning, uno dei suoi biografi, lo ha definito “il Bob Dylan del Brasile”,

Chiara Giordano e Ruggero Pegna prima del concerto hanno ringraziato il pubblico, sottolineando l’importante sinergia realizzata tra i loro due festival per presentare questo storico evento agli appassionati calabresi e meridionali. Alla fine hanno espresso tutta la loro soddisfazione per un concerto e un successo indimenticabili: “E’ stato emozionante, una  vera e propria Festa della Musica  in uno dei luoghi più belli d’Europa, che ha ribadito l’altissimo spessore delle proposte artistiche del nostri Festival, presenti nei circuiti internazionali più prestigiosi.  Ancora una volta – hanno affermato gli organizzatori e direttori artistici dei due festival – la Calabria dei veri, grandi e irripetibili eventi ha dimostrato di esserci, grazie ad uno sforzo inimmaginabile e all’entusiasmo del pubblico!”.

Fatti di Musica e Armonie d’Arte proseguiranno ora con i loro distinti programmi, visionabili ai siti www.ruggeropegna.it e www.armoiniedarte.com. In arrivo altri straordinari appuntamenti per vari target e generi artistico-musicali.

GOLD AND GOLD fascione

wesud è aperto alla condivisione di materiale e di idee, la responsabilità civile e penale di manoscritti e immagini ricevute è da imputare esclusivamente agli autori. La redazione, pertanto, non è da considerarsi necessariamente in linea con gli stessi.

Redazione