Attualità

Al lavoro con lo smartphone: tutte le app per aumentare il tuo rendimento e la tua concentrazione

Al lavoro con lo smartphone: tutte le app per aumentare il tuo rendimento e la tua concentrazione

Lo smartphone è sempre a portata di mano, pronto per essere consultato al primo squillo. Può essere un amico che ci scrive in chat o l’app di posta che ci notifica una e-mail. Non si può più fare a meno di tutte queste app e del proprio smartphone, ma a volte il suo utilizzo toglie tempo utile al lavoro.

Far diventare lo smartphone un compagno di lavoro è però molto facile, grazie a una serie di app dedicate sempre aggiornate – fermo restando che per far sì che risulti sempre funzionale e prestante, è bene avere un dispositivo aggiornato, per il quale in ambito lavorativo si possono sfruttare ad esempio le diverse offerte per smartphone con partita iva dei vari  operatori presenti sul mercato (qui ad esempio quelle di Vodafone).Ci sono ad esempio app che trasferiscono sui cellulari tutti gli strumenti di lavoro tradizionali, app che agevolano il lavoro organizzandolo e app che permettono di lavorare comodamente in team anche da remoto: App nate apposta per trasformare il cellulare intelligente in un ufficio completo.

Vediamo quindi di capire meglio cosa sono e cosa fanno queste App – scaricabili per iPhone e ecellulari Android rispettivamente dall’App Store e dal Play Store.

  • Slack, Asana e Trello per il lavoro e il team: Queste tre app hanno un obiettivo comune: rendere il lavoro in team più facile e agevole, organizzando email, task e scadenze. Si possono creare dei flussi a seconda delle esigenze e inserire membri diversi nei vari progetti aperti. Con queste applicazioni il lavoro non sarà più come quello di una volta.
  • Pushbullet:Pushbullet tiene aggiornati laptop e smartphone in modo che i dati siano sempre sincronizzati su ambedue, permettendo inoltre di condividere le App di ciascuno sullo schermo dell’altro.
  • Todoist: Todoist è un collaboratore intelligente su cui memorizzare la lista delle cose da fare, l’app pensare ad avvertirci puntualmente per ogni impegno o commissione da svolgere.
  • Google Keep: Google Keep è un programma per prendere appunti, creare elenchi e promemoria. La sua forza è quella di integrarsi a pieno con l’ecosistema di Google, consentendo la sincronizzazione tra i vari dispositivi.
  • Pocket: Questa piccola app pone rimedio ad un problema molto comune, organizzare l’enorme flusso di informazioni del web. Tramite un semplice sistema si possono salvare gli articoli e le pagine web in cui ci si imbatte durante la navigazione, per poterli recuperare e leggere con attenzione in un secondo momento.

Infine vediamo ora alcune App che si rivelano delle ottime alleate per quanto riguarda la nostra concentrazione, a lavoro o negli studi:

  • Strides: Strides è una App motivazionale che serve a tenersi concentrati sugli obiettivi prefissati.
  • Forest:

    Forest tiene sotto controllo la capacità di non farsi distrarre dagli eventi esterni, come telefonate ed e-mail.
  • Rescuetime 

    Rescuetime tiene traccia di tutte le attività dispersive e aiuta a capire dove e come si perde del tempo prezioso.

  • Smartplace
    Smartplace invece indica tutti i locali in cui è possibile lavorare in mobilità, mostrando quelli che offrono una connessione WiFi e un ambiente in cui potersi concentrare a sufficienza.

 

Lo smartphone è un investimento lavorativo:

Dopo aver visto questa grande lista di app è evidente come acquistare uno smartphone di ultima generazione non è più un capriccio, ma un investimento che consente di migliorare le prestazioni professionali, sia in ufficio che in mobilità… buon lavoro quindi!

Articoli correlati