Cronaca

Crotone, il Comitato Tufolo – Farina dice no ai parcheggi all’esterno della struttura dell’ASP

A passo di lumaca lungo via Nazioni Unite. E’ quanto proposto dal Comitato Tufolo Farina a quanti vivono alla periferia della città e quotidianamente percorrono via Nazioni Unite.

La provocazione, lanciata dal Comitato Tufolo – Farina come protesta pacifica, arriva a seguito della decisione del Comune di Crotone di autorizzare il parcheggio all’esterno della struttura che ospita il “Centro salute Mentale” dell’ASP e dove verrà trasferito il poliambulatorio di Corso Messina.

Nei giorni scorsi, esattamente l’11 agosto, il Comitato Tufolo Farina aveva formulato una richiesta d’incontro con i vertici Asp ed i dirigenti del Comune di Crotone per discutere delle criticità che tale decisione produrrà ai danni di quanti vivono in periferia.

Da tempo infatti, il Comitato pone in evidenza il disagio che comporta percorrere l’unica arteria che collega la periferia al centro cittadino.

Nella richiesta d’incontro, disattesa dai due enti, il Comitato avrebbe voluto sottoporre l’individuazione di un’area, adiacente alla struttura, che ben si presta ad essere attrezzata ed utilizzata per il parcheggio a servizio degli ambulatori, area che attualmente versa in condizioni di totale abbandono che verrebbe così riqualificata.

Nel giudicare irrazionale la scelta adottata, e dopo aver investito del problema anche il Prefetto di Crotone, il Comitato Tufolo-Farina ha deciso di dar vita ad una forma pacifica di protesta invitando tutti i residenti a transitare lungo via Nazioni Unite a passo di lumaca.