Attualità

Crotone: Attesa e dubbi in vista del Consiglio Comunale

Questo pomeriggio alle 17,00 è previsto il Consiglio Comunale di Crotone, previsto perché come ben sanno i crotonesi l’assise cittadina è solita dar corso all’analisi e all’approfondimento dei punti in oggetto sempre o quasi sempre in seconda convocazione, prevista per domani, venerdì 11 dicembre alla stessa ora.

L’augurio, poiché siamo in prossimità del Natale, è che la tendenza cambi, che si discuta e si approvi l’adesione al Consorzio tra Comuni per la gestione del servizio idrico integrato nel Crotonese.

Un punto quello dell’adesione cui guardano con particolare attenzione i dipendenti di Soakro che proprio la settimana scorsa manifestarono davanti al palazzo del Comune per chiedere azioni concrete per la salvaguardia del loro posto di lavoro.

A detta di alcuni, la costituzione del Consorzio rappresenterebbe l’ennesima beffa ai danni dei dipendenti e cittadini che si ritroverebbero con una Soakro bis.

Legato all’idea del consorzio idrico non è stato presentato alcun progetto, nessun piano industriale.

A oggi solo cinque comuni hanno aderito al nascente Consorzio, molti altri non intendono farlo e poi c’è chi come il revisore dei conti del comune di Mesoraca che chiede all’Amministrazione, guidata dal sindaco Armando Foresta di rivedere la propria posizione.

C’è poi una Regione che non ha ancora deliberato in merito alla gestione del servizio idrico integrato.

L’unico dato certo sta nel fatto che Crotone vive una stagione a dir poco “calda” e con una politica incapace di programmare il futuro.