Attualità

Crotone: Posizionato il tunnel che completa il sovrappasso su Viale Gandhi

E’ stato posizionato questa mattina, domenica 6 dicembre, il tunnel che completa il sovrappasso su Viale Gandhi. I lavori di completamento dell’opera si stanno svolgendo, essendo l’arteria importa d’ingresso della città. Dunque, questa mattina tecnici e operai al lavoro per ultimare un opera che la città attende ormai da troppo tempo. Si tratta di un’opera destinata a consentire l’attraversamento pedonale di una importante arteria cittadina in tutta sicurezza.
Nel quartiere Tufolo abitano migliaia di cittadini che ogni giorno usufruiscono della strada che rappresenta anche l’accesso sud alla città da chi proviene dalla strada statale 106.
Nella zona, oltre a decine di abitazioni, insistono la Chiesa di S. Paolo ed alcuni istituti scolastici.
L’amministrazione Vallone nell’ambito della riqualificazione dei quartieri ha approvato lo scorso luglio una variante progettuale rispetto al progetto originale che consentirà alla opera realizzata di rappresentare un prototipo di sovrappasso stradale.
L’obiettivo è quello di giungere alla definizione di un progetto pilota da poter utilizzare in maniera seriale in altri punti della città.
Il sovrappasso pedonale che si sta realizzando è composto da due torri che includono ognuna due ascensori e da una passerella centrale
Una torre, composta dal vano ascensore e dal corpo scale è stata realizzata, interamente in cemento armato a faccia vista, così voluto per rappresentare il volume puro;
L’altra torre e la passerella saranno realizzate in acciaio zincato, a formare un solido ad “L” rovesciato, che parte dal basso dall’istituto scolastico fino ad “appoggiarsi” al volume in cemento armato, cosi come da progetto esecutivo.
Il sovrappasso è concepito in maniera tale da poter essere utilizzato da tutti coloro che per qualsiasi ragione interagiscono con quella zona di città, a partire dai bambini che frequentano gli istituti scolastici, dai genitori che li accompagnano, dagli abitanti del quartiere, dalle persone che si recano in chiesa, dai soggetti diversamente abili attraverso l’utilizzo degli ascensori così come dichiarò in fase di presentazione del nuovo progetto, nello scorso mese di settembre, l’assessore all’Urbanistica Sergio Contarino
Sono presenti tre accessi dal lato orientato a Sud, cioè dalla scuola, e due accessi dal lato Nord, sia dalle scale che dagli ascensori.
L’interno delle scale cosi come quello della passerella verrà illuminato correttamente ed automaticamente secondo la regolazione dell’illuminazione pubblica in modo tale da garantire sempre la possibilità di fruizione dell’opera sia di giorno che di notte.