TRONY STRISCIA
METAL CARPENTERIA
METAL CARPENTERIA

Crotone: Al via Corso per Operatore Socio Sanitario

Pubblicato il 19 aprile 2017 alle 10:28
L’umanizzazione nell’assistenza sanitaria oggi è ineludibile.
Un ruolo di fondamentale importanza viene svolto dagli Operatori Soci Sanitari, figura professionale istituita nel 2001 dalla Conferenza Stato- Regioni e che supporta le equipe di medici ed infermieri o quelle operanti in ambito sociale ed educativo.
Accedere a questa professione è possibile attraverso i corsi di formazione altamente specializzati organizzati a Crotone dall’agenzia formativa Target, rappresentata legalmente da Teresa Gullà, unica agenzia che attualmente permette di fare tirocini in ospedale.
Il corso è autorizzato dalla Regione Calabria (decreto 6812 del 14 giugno 2016) ha una durata di 1000 ore di attività didattiche suddivise in 450 ore di teoria, 100 di esercitazioni pratiche e 450 di tirocinio. Attualmente sono 19 gli allievi che mercoledì  hanno iniziato il tirocinio presso l’Ospedale San Giovanni di Dio di Crotone. I tirocinanti, suddivisi in gruppi, partecipano alle attività delle Unità Operative del nosocomio sotto la diretta sorveglianza e responsabilità di tutor aziendali.
Il tirocinio, autorizzato da parte dell’Asp di Crotone con apposita delibera, è utile ai ragazzi al fine di favorire l’acquisizione di competenze specifiche mediante la conoscenza diretta del mondo del lavoro.
Attraverso i tirocini in ospedale, Teresa Gullà, rappresentante legale dei corsi organizzati da Target, ha voluto offrire l’opportunità, essendo l’unica agenzia accreditata, ai partecipanti un approccio diretto con la professione, poiché  il ruolo dell’Operatore Socio Sanitario riveste un’indiscussa importanza in ambito sanitario e assistenziale.
AURUM FASCIONE

wesud è aperto alla condivisione di materiale e di idee, la responsabilità civile e penale di manoscritti e immagini ricevute è da imputare esclusivamente agli autori. La redazione, pertanto, non è da considerarsi necessariamente in linea con gli stessi.

Redazione WeSud